Lobbismi

Una delle accuse più gettonate del mondo dell’energia è quella del lobbismo, accusa che viene spesso mossa ai produttori di energia da fonti fossili (carbone, gas, petrolio). Il lobbismo è quel termine che si usa per indicare un certo insieme di gruppi, organizzazioni o individui, che, legati tra loro da interessi comuni, agiscono in modo da influenzare direttamente o indirettamente le decisioni del Governo, per tutelare i propri interessi rispetto a quelli generali.

Nella pratica comune, accade che, quando il Governo legifera un qualche tipo di misura a favore delle fossili o contro le rinnovabili, la immancabile levata di scudi di opinionisti più o meno accorti spesso si traduce nell’altrettanto immancabile accusa di lobbismo contro i produttori da fonti fossile, rei di voler continuare a guadagnare a scapito dell’interesse generale, in opposizione alle rinnovabili dove sono tutti bravi e buoni.

Ecco, su QualEnergia di questo mese si trova un articolo sulle biomasse eloquente a partire dal titolo: Val pena scommettere sull’energia delle biomasse? Senza girarci troppo intorno, l’articolo parte dai risultati di uno studio tedesco e, riprendendo la domanda di cui sopra, conclude:

Secondo gli autori, per quanto possibile, meglio concentrarsi su altri metodi per ridurre la CO2: efficienza energetica, eolico, fotovoltaico e solare termico. Le biomasse dovrebbero essere promosse solo laddove non entrino in competizione con la filiera alimentare, abbiano un impatto ambientale sostenibile e un bilancio in termini di emissioni di gas serra almeno del 60-70% migliore dei vettori energetici che sostituiscono (tipicamente benzina, gasolio e gas).

Questo a partire da osservazioni abbastanza banali che tutti gli addetti ai lavori sanno o dovrebbero sapere anche a chiacchere, come che l’EROEI di biogas e biofuel di prima generazione è pessimo, che c’è il rischio di competizione tra biomasse e alimentare e che se non si ripiantano gli alberi la silvicoltura non è chiaramente sostenibile. Questo generalizzando dagli esempi negativi di altri Paesi, Germania in testa. Poi, entrando nel dettaglio, uno scopre che:
- in Europa c’è un enorme problema di sovrapproduzione alimentare e i contribuenti europei pagano tasse che vanno in sussidi agli agricoltori perché *non* coltivino alcune delle loro terre fertili;
- anche la pratica di coltivare estensivamente per alimentare la produzione animale (bovina e suina) non è poi così sostenibile;: il 78% delle terre coltivate in Pianura Padana vanno ad allevare mucche e maiali, questo in un paese che anno dopo anno consuma sempre meno carne (e secondo le stime ne dovrebbe consumare ancora meno);
- alcune colture energetiche riescono a crescere a sufficienza anche in terreni marginali;
- considerando anche solo il contributo delle potature di olivo, viti e alberi da frutta si ricavano 150ktep/anno di termico;
- nei digestori italiani per produzione di biogas si usano soprattutto deiezioni animali, scarti vegetali e animali, raccolta differenziata di organico, fanghi di depurazione e poi anche un po’ di granella di mais con cui ci avremmo fatto la polenta;
- la ricerca sulle bioenergie può, e in parziale misura già lo fa, aumentare assai le rese energetiche delle biomasse (uno su tutti biogas da immettere nella rete di gas nazionale).

E la lista potrebbe continuare molto oltre. Certo, se l’obiettivo è persuadere gli italiani che la soluzioni migliore è installare godziliardi pannelli fotovoltaici cinesi dopo i godziliardi che abbiamo già installato, allora andiamo bene. Immagino con quali approvazioni e sguardi eloquenti siano celebrati articoli e opinionismi similiari nelle redazioni di quotidiani e mensili italiani. Ecco, quella cosa lì è il lobbismo, sapete. Mica altro.

About these ads

2 Responses to Lobbismi

  1. pagheca scrive:

    Interessante. Fonti? Mi riferisco soprattutto ai dati che hai elencato nel bullet point.
    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 144 follower