Il castigo divino di De Mattei

Le recenti dichiarazioni di Roberto De Mattei, vicepresidente del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) secondo cui il recente terremoto in giappone sarebbe un “castigo divino” per le “nostre colpe personali e collettive ” ha avuto un duplice effetto. Il primo è stato ricordare che in Italia esiste il CNR. Il secondo che era meglio lasciarlo nel dimenticatoio.

Il fatto che una persona con un incarico pubblico di responsabilità sulla ricerca nazionale quale il vicepresidente del CNR, all’indomani di una catastrofe che ha ucciso migliaia di persone, si senta in dovere di farci partecipi delle sue personali credenze anziché, come dovrebbe, fare scienza e/o aiutare i soccorsi è, senza tanti giri di parole, dimostrazione plastica di un duplice bisogno: spianare il CNR e riformare la ricerca italiana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...