Sette miliardi. E poi?

Poco tempo fa, in molti, soprattutto tra i catastrofisti, si sono scaldati per i “7 miliardi di persone” sul pianeta. Nel secolo scorso la popolazione è cresciuta da 1.5 a 6 miliardi di persone. Ergo, per estensione, in questo secolo diventeremo molti di più, tantissimi, troppi. Le cose, non stanno proprio così, come ricorda Mara sul suo blog, citando i numeri giusti.

Il “child peak” (il “picco delle nascite”, ricordate il “picco del petrolio”?) lo abbiamo ormai alle spalle, fin dal 1990. In quell’anno sono nati nel mondo 137 milioni di bambini, e da allora non sono aumentati: anzi, tempo tre o quattro anni, cominceranno inesorabilmente a diminuire.
Ciò non significa che la popolazione nel mondo non continuerà per qualche decennio ad aumentare (prima di iniziare a diminuire), se non altro perché, un po’ alla volta, quelli che già ci stanno, prolungheranno la loro permanenza su questo pianeta, grazie all’allungamento della vita media. Ma gli esseri umani aumenteranno molto meno di quanto è successo, ad esempio, nel secolo scorso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...