Elezioni e ambiente

Ancora sulla sostenibilità ambientale delle proposte elettorali italiane.

L’argomento ambiente è stato digerito, banalizzato, reso innocuo e inserito come una specie di ovvietà in praticamente tutti i programmi elettorali. Monti è per la green economy, il PD non ne parliamo. Grillo sognava addirittura auto a idrogeno e Ingroia ha con se ciò che resta del partito dei verdi con il suo leader (leader?) Bonelli. Ma, sostanzialmente, si tratta sempre in un modo o nell’altro di una foglia di fico, di un atto dovuto. Chi può dirsi per la distruzione dell’ambiente?

Perché poi, quando si parla di “cose serie”, si dice sviluppo sostenibile per dire che sia sviluppo sostenibile dal punto di vista delle finanze pubbliche, molto meno dal punto di vista dell’ambiente.

[Corrado Truffi sul suo blog, ieri]

Annunci

One Response to Elezioni e ambiente

  1. saurosecci says:

    Nella parte finale hai dato una definizione perfetta di come hanno visto fino ad oggi la sostenibilità i politici, messa come pinzimonio in questo o in quell’ambito davvero come ideale suggello. Speriamo di vedere superato questo concetto, e vedere finalmente la questione energetico ambientale al centro della rinascita economica ma sopratutto morale di un paese, vista come connettore fondamentale tra questi due ambiti, ma ci vogliono davvero nuove radicali pulsioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...