Governo dimissionario

Mentre il dibattito nazionale è tutto polarizzato sulla questione della fiducia, dopo il decreto che rende la SEN un “Atto di Programmazione” – contestatissima del mondo ambientalista – il quasi-ex-Ministro Passera struttura meglio anche il mercato a termine del gas naturale in Italia (il cosiddetto mercato spot), avvallando le prime mosse dell’AEEG.

[hat tip: Defcon70]

Annunci

One Response to Governo dimissionario

  1. domm says:

    Una buona Strategia deve vedere sempre due punti davanti a sè.
    Un punto lontano di arrivo (io lo chiamo” Punto U”, UTOPIA) e una serie di punti vicini da raggiungere in tempi brevi. Punti r , Punti REALI.
    Non si riuscirà mai ad andare di “buon passo” verso i punti brevi, quelli raggiungibili se si perde di vista il Punto U, il punto lontano, quello che caratterizza la nostra “VISIONE DEL MONDO” o del Nostro Paese.

    Quindi, SEN sì, ma solo se prima non abbiamo stabilito o scelto il Punto U, l’Utopia.
    E – secondo me – il nostro punto U, oggi dovrebbe essere la meta di arrivare a distribuire l’Energia in una sola forma, quella ELETTRICA e cominciare a rendere possibile l’eliminazione dei Gasdotti, e la minimizzazione della distribuzione dei Carburanti (Energia in forma liquida: benzine e gasoli).

    Questo tipo di visione proiettata nel futuro, permetterebbe , già da oggi, nel SEN, ENORMI Risparmi Energetici.
    Ma vaglielo a spiegare a Clini e Passera. Il punto U, oggi, non esiste neanche come UTOPIA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...