La fine del picco del petrolio?

Ne parla il sempre ottimo Corrado Truffi, su iMille-magazine.

Sotto i colpi della crisi mondiale, paradossalmente causata in parte proprio dalle tensioni nei mercati delle materie prime, l’attenzione all’ambiente è stata rapidamente sostituita dall’ossessione per la crescita, chiamata ora pudicamente “crescita sostenibile” (ma dove la sostenibilità è più che altro sostenibilità finanziaria).

Ma, se è finita così, è anche perché una delle due gambe del ragionamento ecologista – la fine del petrolio – è sempre più contraddetta dai fatti. Non che le risorse energetiche fossili siano infinite, ovviamente. Petrolio, gas, carbone sono destinati a finire se il tasso di sfruttamento resta quello odierno. Solo che, a dispetto delle previsioni dei picchisti, la data di questo evento catastrofico si allontana sempre più nel tempo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...