Cambio di paradigma

Anche quando ne parlano i liberisti fa comunque venire l’itterizia.

Annunci

One Response to Cambio di paradigma

  1. alex says:

    lavorando in una delle più grandi multinazionali di progettazione industriale, quel che vedo é che spuntano come funghi progetti FEED di estrazione e raffinazione, prima quasi esclusivamente in medio oriente (al jubail, west qurna, haifa, karbala) ma negli ultimi 3 anni il mercato è tutto preso da kazakhstan (pavlodar e shymkent) russia (omsk) con il coinvolgimento di molte imprese dell’ est (rompetrol e kgnt in primis). Allo stesso tempo si consolidano bulgaria e polonia (lukeoil e lotos rispettivamente a bourgas e danzica) e si riprende con i progetti di GTL in canada).
    Il problema é che raramente questi feed si trasformano in epc, spesso a causa dei costi e delle stime errate iniziali, o, come in un caso, per il cambio repentino delle politiche ambientali del paese in cui si costruirà…
    il ‘picco del petrolio’ come teoria non spaventa nessuno, se fosse un problema reale colossi del genere non investirebbero su impianti con una vita media di 70 anni che impiegano 15-18 anni a ripagare l’ investimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...