Non solo batterie

Senza terre rare un motore elettrico è più leggero.

[hat tip: Enrico C.]

Quant F

La nuova supercar elettrica alimentata da un propulsore a cella elettrolita è dotata di due serbatoi da 250 litri di capacità che, pur con 250 litri di elettrolita, non sono pochi. Per i veicoli commerciali elettrici, lo sviluppo della tecnologia della cella a flusso potrebbe essere interessante per la facilità di rifornimento e per i potenziali minori problemi rispetto alla batteria e alla ben nota range anxiety. Finora sistemi di questo tipo si erano visti solo per sistemi statici per l’accumulo di energia. Come si dice in questi casi, attendiamo sviluppi.

[hat tip, segnalazione e contributo: Enrico C.]

Pronti via

La prima colonnina Fast Recharge Plus per auto elettriche è operativa a Pomezia.

La nuova Tesla

Si chiama Tesla Model-3 e in molti scommettono che sarà l’auto che eleverà lo status dell’auto elettrica da tecnologia di nicchia a mercato di massa. Il problema dell’auto elettrica lo sappiamo tutti: la batteria. Costosa, ingombrante, pesante, con un’autonomia limitata rispetto a benzina, diesel, metano e GPL.

Leggi il resto dell’articolo

Un altro passo verso l’auto elettrica

Un connettore di ricarica comune per tutta l’Unione Europea.

[hat tip: Enrico C.]

Titolo in picchiata

Un’altra Model-S di Tesla, la terza, è andata in fiamme.

Le mie scuse ai lettori per l’assenza prolungata. Gli impegni di superlavoro sono finiti, vivaddio.

L’incidente della Tesla

Anche le auto elettriche vanno in fiamme. Intendiamoci, che il litio sia pericoloso non e’ cosa nuova. I metalli alcalini (e l’idrogeno) sono elementi che reagiscono violentemente a contatto con l’acqua. Quel che va capito, e speriamo Tesla faccia luce a riguardo, è se l’auto elettrica con batterie al litio sia più pericolosa di un’auto a combustione in caso di incendio. Dipende dalla portata e dalla velocità di propagazione (se innesco e propagazione dell’incendio avvengono in pochi secondi, al contrario della benzina, la cosa e’ decisamente pericolosa).

Comunicazione di servizio: domani questo blog va in ferie per tre settimane. Cercheremo comunque di mantenere vivi gli update.