Niente componenti per auto

Diodi, microprocessori, schede per circuiti, regolatori di tensione, fogli di rame. Sono le parti per auto prodotte dal Giappone, la cui fornitura è stata interrotta dal recente terremoto. E siamo solo all’inizio.

Ford ha sospeso gli ordini per alcuni veicoli neri e rossi. Le vernici erano prodotte in Giappone e il fornitore non può più fare un particolare tipo di pigmento chiamato Xirallic, necessario nella vernice metallizzata usata da Ford. Nessuno si illude sulla velocità del recupero, che si preannuncia lento. Le catena di approvvigionamento sono lunghe e spesso complesse. Per molte case automobilistiche è arduo anche solo individuare dove si trovi il punto di rottura. Dopo il terremoto, ad esempio, Toyota ha torchiato i suoi fornitori con richieste di rapporti dettagliati sullo stato dei fornitori dei fornitori. Roba di cui normalmente i grandi carmakers non si preoccupano affatto.

Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Meglio piccola o ibrida?

Le recenti turbolenze in Libia hanno messo a repentaglio la produzione locale, che corrisponde al 2% della produzione mondiale. Il prezzo del petrolio ha sfondato la barriera dei 100$/barile, portandosi dietro il prezzo di benzina e diesel.

Data la forte esposizione alle importazioni libiche, in Italia siamo già oltre 1.6euro/litro, in alcune regioni. In America non se la passano meglio: il prezzo della benzina ha subito un’impennata improvvisa oltre i 3.5$/gallone, ma già da tre mesi era oltre la soglia dei 3$/gallone e stabilmente in crescita.

I consumatori – che alla fine sono quelli che decretano il successo o il fallimento di qualsiasi iniziativa sul libero mercato – stanno reagendo optando per nuovi veicoli. E’ interessante osservare quale soluzione venga preferita.

Leggi il resto dell’articolo

Meglio tardi che mai

Lo start-stop è un sistema per automobili che, quando il veicolo si ferma, spegne automaticamente il motore e lo riavvia solo al momento di ripartire, risparmiando carburante ed emissioni.

Questo sistema è vantaggioso soprattutto per la guida cittadina, quando il veicolo passa una notevole quantità di tempo in attesa ai semafori o si trova imbottigliato nel classico ingorgo da pendolari, e consente risparmi di carburante ripicamente nell’ordine del 5 o 10 per cento.

Leggi il resto dell’articolo