La nuova Tesla

Si chiama Tesla Model-3 e in molti scommettono che sarà l’auto che eleverà lo status dell’auto elettrica da tecnologia di nicchia a mercato di massa. Il problema dell’auto elettrica lo sappiamo tutti: la batteria. Costosa, ingombrante, pesante, con un’autonomia limitata rispetto a benzina, diesel, metano e GPL.

Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Titolo in picchiata

Un’altra Model-S di Tesla, la terza, è andata in fiamme.

Le mie scuse ai lettori per l’assenza prolungata. Gli impegni di superlavoro sono finiti, vivaddio.

L’incidente della Tesla

Anche le auto elettriche vanno in fiamme. Intendiamoci, che il litio sia pericoloso non e’ cosa nuova. I metalli alcalini (e l’idrogeno) sono elementi che reagiscono violentemente a contatto con l’acqua. Quel che va capito, e speriamo Tesla faccia luce a riguardo, è se l’auto elettrica con batterie al litio sia più pericolosa di un’auto a combustione in caso di incendio. Dipende dalla portata e dalla velocità di propagazione (se innesco e propagazione dell’incendio avvengono in pochi secondi, al contrario della benzina, la cosa e’ decisamente pericolosa).

Comunicazione di servizio: domani questo blog va in ferie per tre settimane. Cercheremo comunque di mantenere vivi gli update.

Tesla è andata in utile

Buone notizie per i sostenitori dell’auto elettrica: la Model-S di Tesla sta avendo un successo superiore alle previsioni – circa 5.000 veicoli venduti – tanto che la compagnia dovrebbe andare in attivo, per la prima volta nella sua storia.

Certo, rimangono sempre quei 35.000 dollari di incentivi erogati a Tesla dal governo della California per ogni esemplare di Model-S venduto. L’obbiettivo del governo californiano è di raggiungere i 150.000 veicoli nel 2025. Vedremo.

Proprio tutti, no

Dell’auto elettrica parlammo su questo blog già tempo fa, sviscerandone requisiti e limitazioni. Il problema dell’auto elettrica è la batteria, o meglio, la limitata autonomia che essa garantisce all’elevato costo attuale. L’auto elettrica più avanzata esistente è la Tesla Roadster: aerodinamica sportiva, due posti, costruita con materiali avanzati (alluminio e plastica rinforzata in fibra di carbonio) batteria da 53 kWh per un’autonomia di oltre 400 km. A parte il prezzo – 100mila dollari – tutto perfetto. Ora Tesla esce con il nuovo modello, la Model-S.

Leggi il resto dell’articolo