Il futuro dei motori

Sono appena tornato da un viaggio molto interessante in Scozia, dove ho potuto provare il nuovo motore BMW a quattro cilindri, lanciato sul mercato con lo slogan “la morte del sei cilindri”.

Il nuovo motore 2.0 di BMW combina un turbocompressore twin-scroll ad alta pressione a iniezione diretta con il sistema di controllo Valvetronic. La potenza massima è 240 CV che viene raggiunta a 5mila rpm, 1500 rpm in meno dell’aspirato normale 3.0 a sei cilindri. La coppia massima di 353 Nm, inoltre, entra in funzione già a 1250 rpm. Il che vuol dire 30% di coppia in più rispetto al sei cilindri in linea di cui sopra, maggior potenza del motore a bassi regimi e a erogazione costante fino alla fatidica linea rossa.

Leggi il resto dell’articolo

Annunci