Segnatevi la data

Una discussione tra gente seria sull’energia in Italia.
locandina energiaaquiloniok

Annunci

Come ridurre la bolletta energetica delle PMI

Il Ministero dello Sviluppo ha reso noto come intende ridurre del 10% le bollette delle piccole e medie imprese (PMI) e arrivare (nel 2015) ad una bolletta più equa e leggera: “togliere a chi ha avuto troppo, restituire a chi ha pagato di più, [..] eliminare le rendite, eliminare i sussidi incrociati ingiustificati, far funzionare la concorrenza e promuovere la legalità”.

La misura più corposa e interessante è certamente quella sul solare fotovoltaico, che ne rinegozia retroattivamente i generosissimi incentivi accumulati fin qui tramite cinque Conti Energia (oggi stiamo a 6.6 miliardi di euro all’anno).

Spalmatura obbligatoria degli incentivi per gli impianti fotovoltaici di potenza superiore ai 200 kWp. Si propone di allungare obbligatoriamente il periodo di incentivazione da 20 a 25 anni senza riconoscere alcun tasso di interesse, gettito previsto (700-900 M€)

Non è difficile prevedere le contenute ire dei sostenitori delle rinnovabili loro malgrado per una misura che, va detto, fa a pezzi lo stato di diritto, sacrificato sull’altare dell’insostenibilità economica di incentivi dissennatamente allocati e concessi per anni.

Il resto delle misure lo trovate sul blog di Assoelettrica.

La strategia italiana del gas: in difesa del governo Monti

pipelineSul finire di marzo l’Autorità per l’energia (AEEG) ha comunicato l’aggiornamento trimestrale dei prezzi delle bollette energetiche, preannunciando che in aprile le tariffe del gas diminuiranno del 4.2 per cento. Entro la fine dell’anno, il costo del gas dovrebbe scendere di un ulteriore 7 per cento. In totale, un meno undici per cento sulla bolletta del metano in un anno. Dopo che il Ministero dello Sviluppo Economico lamentava da tempo prezzi più alti del 20 per cento in Italia, i prezzi del gas naturale sul mercato italiano si sono allineati con quelli degli hub europei. Un risultato non da poco, certamente frutto della buona politica. Ma andiamo per gradi.

Leggi il resto dell’articolo

M’illumino di meno

Il mio articolo per iMille-magazine

copertina-fb-millumino1

Puntuale come ogni anno arriva la giornata del risparmio energetico, con l’ormai celebre slogan inventato dalla trasmissione Caterpillar “M’illumino di meno“. E anche quest’anno, “M’illumino di meno” incassa il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), che aderisce all’iniziativa. Venerdì 15 febbraio, per celebrare la giornata del risparmio energetico, pratica secondo il MiSE in linea con l’efficienza energetica nella recente Strategia Energetica Nazionale (SEN), non solo la sede del MiSE non sarà illuminata all’esterno, ma anche tutto il personale sarà invitato a spegnere le luci “inutili” di casa e prendere parte alla campagna. Sempre con il beneplacido del MiSE, quelli di Caterpillar chiedono anche ai sindaci delle città italiane di aderire alle “buone pratiche” per la riduzione dei consumi energetici, seppure per un giorno. L’iniziativa “M’illumino di meno“ termina la sera di venerdì 15 febbraio con un’ora di buio volontario.

Ora, nell’invito a consumare di meno certamente non v’è nulla di male. Tuttavia, “M’illumino di meno“ si fonda su una doppia fallacia che non potrà che consegnare l’iniziativa alla irrilevanza.

Leggi il resto dell’articolo

Strategia Energetica Nazionale: il ruolo del Gas Naturale

Sulla Strategia Energetica Nazionale (SEN) stilata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) si sono scritte e lette tante cose, alcune intelligenti molte altre meno. La SEN è ufficialmente in consultazione on-line fino al 30 novembre. Contemporaneamente alla consultazione, che durerà 6 settimane, il documento sarà discusso anche con le principali associazioni di categoria. Il documento è corposo e commentarlo con senno nello spazio di un post è impresa ardua. Cominciamo dal principio: il documento del MiSE riporta gli obbiettivi che l’Italia si pone di raggiungere nel medio e lungo termine per quel che concerne l’energia. I principali obbiettivi della SEN sono: 1) Ridurre il costo dell’energia per consumatori e imprese; 2) ridurre la dipendenza dall’estero; 3) favorire la crescita economica sostenibile attraverso il settore energia; 4) raggiungere (e superare) gli obiettivi europei Clima-Energia 2020.

Leggi il resto dell’articolo

Eolico d’alta quota per Alcoa

Il progetto Kitegen-Alcoa raggiunge domani il Ministero dello Sviluppo Economico.